loading
          

Bio

Nel 2009, dopo tanti anni di studio e grazie al preziosissimo supporto di quella che definirei “la mia insegnante di sempre” Elisa Turlà (Certified Course Instructor with Testing Privileges and Service Distinction. Prima docente in Italia in possesso della licenza “Expert Certified Course Instructor” metodo EVT), ho ottenuto la licenza CMT (Certified Master Teacher) del metodo Estill Voice Training.

foto_mission

Cos’è EVT?

…è il risultato di oltre venticinque anni di studi condotti dalla ricercatrice, cantante e insegnante americana Jo Estill. Si tratta di una tecnica vocale che prescinde da qualsiasi valutazione estetica o stilistica. Tutti i generi, dall’Opera al Musical, dal Jazz al Pop-Rock possono essere accessibili e sperimentabili in egual modo.
Promuove la conoscenza della fisiologia per giungere ad un controllo cosciente del lavoro muscolare connesso all’emissione sonora, sviluppando così una vera padronanza e sicurezza nell’espressione di tutte le qualità vocali. Suddivide l’approccio allo studio dell’emissione sonora in tre livelli: controllo indipendente delle parti fondamentali del meccanismo vocale; le qualità fondamentali della voce: problemi, soluzioni, vantaggi e rischi di ciascuna; gestione indipendente di ciascuna struttura: tutte le loro possibili combinazioni, individuazione delle molteplici qualità vocali, loro gestione e riproduzione.

MY AIM:

L’insegnamento della Tecnica Vocale è per me prima di tutto una grande passione, come lo è tutto ciò che riguarda il nostro fantastico e complesso strumento.. Vedere un allievo risolvere problemi che sembravano insormontabili e che lo scoraggiavano nell’esercizio del canto è sempre un’emozione incredibile, come è vero che spesso tali problemi sono solo il frutto della mancanza di un corretto approcio metodologico.

E’ fondamentale a mio avviso imparare ad usare consapevolmente le strutture che compongono lo voce, come succede quando ci si approcia a qualsiasi altro tipo di strumento (chitarra, tastiera, batteria ecc…).. Di grande importanza è ovviamente anche l’orecchio e la musicalità intesa come conoscenza della musica, ma ci si arriverà solo teoricamente e con l’orecchio se non si intraprende uno studio mirato riguardo al controllo e alla gestione delle strutture della voce (come posso attaccare precisamente e mantenere quella terza, come il mio orecchio allenato e musicale mi suggerisce, se lo strumento non mi viene dietro?). E detto tra noi: Quando ci si trova sul palco a cantare per 2 ore il rock, o hai il controllo o cominciano le ansie.. Sbaglio?

Di seguito ho cercato di riassumere ciò che tento di fare durante le mie lezioni:

La voce è uno strumento complesso e spesso il primo scoglio da superare è proprio la conoscenza delle strutture che lo compongono e delle loro funzioni.
Ciò è di fondamentale importanza al fine di acquisirne una maggiore capacità di controllo e gestione.

Tali capacità verranno sviluppate attraverso esercizi specifici che mirano al controllo indipendente di ciascuna di queste strutture.
Impararne il controllo ci permetterà di gestire lo strumento consapevolmente e al meglio al fine di ottenere il risultato che attendiamo dalla nostra performance e al fine di colorare la voce come più ci aggrada in relazione al risultato perseguito.
Tale risultato sarà soddisfacente anche nel lungo termine se saremo in grado di gestire l’emissione in modo sano evitando cioè quei comportamenti nemici della conservazione in salute del nostro prezioso dono.

Per questo sarà importante capire quali sono questi comportamenti e le azioni e i controlli sulle strutture da attivare per evitare di porli in atto durante l’emissione. Per ottenere tutto ciò verrà chiamato in causa il nostro corpo, quale supporto fondamentale per tutto ciò che concerne l’attività del canto.
Impareremo ad utilizzare muscoli di cui prima “ignoravamo l’esistenza” e ad evitare inutili e dannose tensioni scoprendo quanto questo può facilitare e quindi rendere più piacevole l’arte del cantare.
Questo è in sintesi ciò che ho cercato di approfondire in tanti anni di studio.

A tutto ciò aggiungo la gavetta di quindici anni di palco, innegabile fondamento e supporto per qualsiasi insegnante di canto che spesso mi ha aiutato a comprendere la reale esigenza dell’allievo a me di fronte e a trovare la strada per superare scogli apparentemente insormontabili.

STUDI DI CANTO:

Maurizio Zappatini (attuale vocal trainer di Francesco Renga e Ligabue) presso l’Accademia di musica moderna di Bergamo
Elisa Turlà (Certified Course Instructor with Testing Privileges and Service Distinction. Prima docente in Italia in possesso della licenza “Expert Certified Course Instructor” metodo EVT)
Vittorio Cortesi (Certified Master Teacher metodo Estill Voice Training )
Alejandro Saorin Martinez (Certified Course Instructor metodo Estill Voice Training. Docente presso il Conservatorio di Padova)
Barbara Somogyiova (Coordinatrice nazionale Modern Vocal Institute)
ATTESTATI:
Corso base metodo EVT (Estill Voice Training)
Corso Avanzato metodo EVT (Estill Voice Training)
Corso Specialistico metodo EVT (Estill Voice Training)
I colori della voce e del canto: I meccanismi dei registri vocali e il ruolo della cavità di risonanza (Prof. Franco Fussi)
Corso pratico per lo sviluppo continuo professionale di EVT a Salsomaggiore Terme
La Voce Distorta (Centro Studi Estill)
ALTRI STUDI:
Pianoforte con il maestro Francesco Zuvadelli e con Paolo Apollo Negri
LICENZE:
Certified Master Teacher metodo EVT Estill Voice Training
Abilitato all’insegnamento Modern Vocal Institute presso MMI Lodi – Piacenza (TANZAN MUSIC ACADEMY)
COME INSEGNANTE:
Docente di tecnica vocale Voicecraft e canto moderno privatamente
Docente di Canto moderno abilitato presso il Modern Music Institute di Lodi-Piacenza (Tanzan Music Academy)

ARTISTIC BIO

Nei primi anni della carriera si cimenta in molteplici situazioni live con i Mantra.
Dal 2002 entra a far parte dei Darkfire, rinomata band hard-rock sotto contratto con la Sacred metal con all’attivo l’album omonimo ben recepito anche nel mercato giapponese.

Giulio si cimenta anche in altre situazioni che arricchiscono e soprattutto rendono versatile la sua voce, tra cui la band funky-jazz degli ex beat-funk e il duo pianoforte-voce dei Soul’s Silence (Toto, George Michael, Sting…).

Nel 2003 entra in contatto con il mondo del teatro accettando l’ingaggio per la parte di Febo nel musical “Grida di Libertà” della compagnia teatrale Mosaico.
L’esperienza è affascinante e positiva, tanto da indurlo ad accettare la parte di Gesù nel JCS di recente produzione.
Dal 2007 entra a far parte del mondo Jam for Live come cantante dei Dream Company (Tributo a Bon Jovi), ovviamente nella parte del rocker americano.
Dream Company ottiene ampi consensi in tutta la penisola e si affaccia per la prima volta nel settembre 2007 alla ribalta europea.
I maggiori successi della band si concretizzano in Olanda dove i Dream Company ogni anno sono Headliner nei più importanti Festival estivi. Ma la band si spinge oltre: Romania, Malta, Bulgaria, Spagna, Svizzera ecc….
Viene contattato per entrare a far parte dello spettacolo “Falsi d’Autore” nel quale si esibiscono i sosia italiani dei cantanti delle più importanti band rock del pianeta: Aerosmith (Big Ones); Queen (Merquryband)….
Nel frattempo continua la parallela attività in studio e come songwriter.
Nel 2013 esce BELIEVE, il primo album solista prodotto dalla TANZAN MUSIC di Mario Percudani.

LAVORI IN STUDIO:

Pensieri strani (Mantra 1998)
Urban Radio (Urban Radio 2009)
Love is….(Giulio Garghentini 2010)
BELIEVE (TANZAN MUSIC 2013)
Dark Horizon & Friends (TANZAN MUSIC 2014)
Track n. 7 (Disc 1) in “GREAT LEFTY Live forever! Tribute to Tony Iommi Godfather of metal” (TANZAN MUSIC 2015)